lunedì 18 marzo 2013

[TERNI] SABATO 6 APRILE, PRESENTAZIONE DEL LIBRO "UNA FINESTRA AFFACCIATA SULL'OCEANO" CON L'AUTRICE STEFANIA LIBERA CECCARELLI



Sabato 6 aprile, alle ore 17.30, al Centro Sociale Guglielmi di Terni, verrà presentato il libro "Una panchina affacciata sull'oceano" con l'autrice Stefania Libera Ceccarelli.

Alla presentazione parteciperanno: 
  • voci recitanti: Stefania Libera Ceccarelli ed Antonella Quadraccia
  • musica e canto: Francesco Mingarini (chitarra e voce) ed Andrea Socci (Sax);
Al termine della presentazione verrà offerto un piccolo rinfresco.

Noi siamo vittime dell'amianto, ma non voglio restarlo nella mia vita, per questo la scelta di rendere pubblica la mia storia con un libro. Più che uno sfogo è una responsabilità. Non scenderò per le strade a gridare e pretendere giustizia, la mia battaglia è dentro. Ogni giorno sono alla ricerca sincera di come posso migliorarmi, perché così facendo migliorerò la società. Mettermi a nudo, svelare il mio cuore, lasciarmi leggere nell'anima, mi ha permesso di non restare vittima, altrimenti avrebbe vinto il sistema e chi ha ucciso mio padre. Con questo atto lo rendo vivo, perché la sua morte non sia legittimarle delle altre. Cercare di trasformare il disastro in un'occasione favorevole.

martedì 12 marzo 2013

VENERDI' 15 MARZO, PRESENTAZIONE DEL LIBRO "IL CONFESSORE" CON L'AUTORE DANIELE MARCHETTI


Venerdì 15 marzo, alle ore 18.00, al Centro Sociale Guglielmi di Terni, verrà presentato il libro IL CONFESSORE con l'autore Daniele Marchetti.

Una ragazza entra in chiesa per confessarsi. Qualche ora prima ha fatto sesso con il suo patrigno, l'uomo che sua madre ha sposato dopo la morte del padre. La ragazza vuole alleviare l'enorme peso che sente sul petto confessandosi, il sacerdote, gentile, disponibile, soddisfa questo suo desiderio e poi... la uccide.
Roger Delaire è un giovane sacerdote affabile e cortese, lanciato verso una buona carriera ecclesiastica, ma dentro di lui si annida un piccolo barlume di pazzia, che lo porterà a percorrere una strada ben più impervia. Un'infanzia all'apparenza felice, caratterizzata da una madre fin troppo presente ed esigente, che cerca di far emergere il figlio in ogni occasione. Quando il ragazzo annuncia ai suoi genitori di voler entrare in seminario per farsi prete, la sua famiglia si sgretola. La madre cerca di opporsi a quella decisione, e quando fallisce accuserà il marito di non averla appoggiata nel dissuadere il figlio dal fare quella scelta a suo dire "scellerata".
Così Roger Delaire diventa sacerdote, ma i sensi di colpa per aver causato la distruzione della sua famiglia, e un disagio psicologico che col passare del tempo diventa sempre più marcato, gli fanno nascere in testa un pensiero folle quanto perseguibile: uccidendo le persone subito dopo averle confessate può regalare loro il Paradiso, la pace eterna, e questa idea diventerà per lui una missione da portare avanti.

Daniele Marchetti è nato a Terni nel 1974, vive a Montecastrilli con Manola, la moglie, e le due figlie Giulia e Alice. 
Diplomato in Ragioneria nel '93, durante il servizio militare affianca al grande amore per la lettura (che ha da quando è bambino) il piacere della scrittura. E' questa passione che, nel 1999, lo porta a curare e pubblicare i diari di guerra del nonno Mario, scritti originali della Seconda Guerra Mondiale.
Voglioso di conoscere la scrittura a trecentosessanta gradi, frequenta un master in Giornalismo all'Accademia di Belle Arti di Terni, e grazie a questa interessante esperienza collabora per due anni con il Corriere dell'Umbria. Per Daniele però scrivere significa soprattutto inventare storie, ed è così che il suo computer inizia a riempirsi di racconti più o meno elaborati. Da uno di essi nasce "Il Confessore", con cui Daniele nel 2012 partecipa al Premio nazionale letterario "La Giara" indetto dalla Rai. La giuria regionale inserisce il romanzo tra le prime tre opere umbre, mentre la commissione nazionale del concorso elegge "Il Confessore" vincitore regionale del Premio e lo fa entrare nella rosa dei ventuno finalisti nazionali.

TERNI: CONSUMO CRITICO E RACCOLTA DIFFERENZIATA PER UNA CITTA' SOSTENIBILE CON IL PROFESSOR CARLO SANTULLI


Consumo critico e raccolta differenziata per una città sostenibile

Mercoledì 6 marzo il Centro Sociale Guglielmi ha organizzato in collaborazione con il Comune di Terni un incontro formativo dal titolo "CONSUMO CRITICO E RACCOLTA DIFFERENZIATA PER UNA CITTA' SOSTENIBILE" curato dal Prof. Carlo Santulli. 
All'incontro hanno preso parte i portieri sociali del Comune insieme ad alcuni responsabili dei Servizi Sociali.

lunedì 11 marzo 2013

TERNI - L'OTTO MARZO NON E' SOLO UNA FESTA! LE FOTO

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento della giornalista Vanna Ugolini

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento di Valeria Cerasoli, presidente del CeSVol
(Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Terni)

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento della professoressa Cecilia Cristofori, docente di Sociologia Generale presso l'Università degli Studi di Perugia

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento di Maria Antonietta Bianco, presidente del Centro Pari Opportunità del Comune di Terni

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento di Ivana Mastriforti, vice presidente Coordinamento Regionale ANCeSCAO Umbria

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento di Simona Ratini, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio della Provincia di Terni

Centro Sociale Guglielmi - "L'otto marzo non è solo una festa!", intervento della giornalista Vanna Ugolini

mercoledì 6 marzo 2013

LEGGERE/PENSARE: DA DOMENICA 10 MARZO AL GUGLIELMI INIZIANO LE PRESENTAZIONI E GLI INCONTRI CON GLI AUTORI


LeggerePensare è un'iniziativa del Centro Sociale Guglielmi di Terni che mira a promuovere l'importanza della lettura tra tutta la cittadinanza come mezzo di straordinaria efficacia per diffondere e conservare la cultura.
Per l'Associazione è una scelta di valore, vuol dire rispondere prima di tutto a un bisogno di socialità anche attraverso incontri per sviluppare legami sociali, valorizzare le risorse del territorio e creare occasioni di arricchimento culturale.
Gli autori, spesso giovanissimi, o i libri selezionali per le presentazioni sono, infatti, tutti legati alla nostra città o alla nostra regione.

INSIEME per imparare e condividere, INSIEME per non dimenticare, INSIEME per divertirsi !!!