venerdì 24 giugno 2011

ANZIANI: CONSIGLI E BUONE PRATICHE PER IL PERIODO ESTIVO



CONSIGLI E BUONE PRATICHE PER IL PERIODO ESTIVO
  1. Assumi molti liquidi (non alcolici) indipendentemente dall’attività fisica che svolgi. Non aspettare di raggiungere un livello di sete tale da avere bisogno di liquidi. Se il tuo medico ha limitato la quantità che puoi assumere, contattalo per sapere quanto puoi bere quando il clima è estemamente caldo.
  2. Non bere liquidi che contengono caffeina, alcol o grandi quantità di zuccheri, in quanto potrebbero causare una perdita di liquidi corporei più alta di quanti ne assumi. Non bere bevande troppo fredde perché potrebbero provocare crampi allo stomaco.
  3. Cerca di stare il più possibile all’ombra e, se possibile, in spazi forniti di aria condizionata, trascorri un po’ di tempo in luoghi pubblici che ne siano provvisti.
  4. La presenza di un ventilatore provoca qualche conforto, ma non quando la temperatura supera i 35 gradi: in questo caso è utile prevenire i sintomi bagnando il corpo o parti del corpo con acqua non troppo fredda.
  5. In assenza di ventilatore, lascia aperte le finestre della tua abitazione durante le ore più fresche della giornata.
  6. Cerca di indossare vestiti di cotone o lino che non siano aderenti e possibilmente di colore chiaro.
  7. Non uscire di casa durante le ore più calde (dalle 11 della mattina alle 17 del pomeriggio) e comunque riduci le tue attività fisiche.
  8. Fai pasti leggeri, preferendo frutta, verdura, pesce, pasta e gelati a base di frutta. 
  9. Se sei costretto a letto, evita di usare coperte e pigiami aderenti: è meglio solo un lenzuolo e indossare pantaloncini e magliette leggere o camicie corte. Rinfresca quanto più frequentemente possibile il letto, sedendoti in una poltrona.
A CHI SI PRENDE CURA DI ANZIANI FRAGILI E NON AUTOSUFFICIENTI, SI CONSIGLIA DI:
  • Scoraggiare la loro abitudine a vestirsi troppo ed a strati.
  • Offrire bevande e cibo senza aspettare le loro richieste.
  • Modere l'uso dei ventilatori e condizionatori che non devono essere orientati direttamente verso la persona.
  • L'esercizio fisico è sempre raccomandato, ma con prudenza e preferibilmente nelle ore fresche (meglio al mattino).
  • Rivolgersi al medico curante per essere indirizzati ai servizi di soccorso e di assistenza.

INSIEME per imparare e condividere, INSIEME per non dimenticare, INSIEME per divertirsi !!!