mercoledì 26 gennaio 2011

(PRE.DI-CI) CONTINUANO LE LEZIONI SULL'AMBIENTE. MARTEDI 1 FEBBRAIO "I BENI AMBIENTALI E PAESAGGISTICI" A CURA DEL DOTT. SAVERIO RICCI




Nell0ambito delle attività del progetto Pre.di-Ci (Presidio di Cittadinanza per il Volontariato della Città di Terni), si sono avviati una serie di incontri formativi e divulgativi legati all'educazione ambientale (sostenibilità, beni ambientali e paesaggistici e loro tutela) che rappresentao la prima parte del progetto stesso. Lo scopo primario di tali lezioni è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica e la cittadinanza.
A questi due cicli di lezioni seguiranno due cicli più tecnico-amministrativi rivolti a tutte le Associazioni di Volontariato della nostra città.

CICLO DI LEZIONI SULLA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE
Il ciclo di incontri si rivolge a tutti i cittadini che vogliono inserire la pratica della raccolta differenziata nel loro contesto più generale della sostenibilità ambientale. Saranno incontri di tipo divulgativo, della durata di circa un'ora, il cui obiettivo è di prendere maggiore consapevolezza di ciò che intendiamo come impatto ambientale.
Gli incontri saranno tenuto dal Prof. Carlo Santulli, docente e ricercatore all'Università "La Sapienza" di Roma.
Ad una prima lezione "Sostenibilità ambientale e sostenibilità sociale", svoltasi giovedi 20 gennaio, seguiranno:

Giovedi 3 febbraio, ore 16,00
Produzione globale/effetto locale

Giovedi 17 febbraio, ore 16,00
Assemblare e disassemblare

Giovedi 3 marzo, ore 16,00
Il riciclo e le altre R

CICLO DI LEZIONI SUI BENI AMBIETALI E PAESAGGISTICI E LORO TUTELA
Il ciclo di conferenze tenuto dal dott. Saverio Ricci, dottore di ricerca in Conservazione dei Beni Culturali all'Università della Tuscia di Viterbo, presidente dell'Associazione culturale NahArti, prenderà in esame il concetto, a volte sfuggente ed aleatorio, di paesaggio, un bene da ritenere di eccezionale interesse collettivo sia da un punto di vista ambientale ed ecologico che culturale.
La prima conferenza si svolgerà seguendo il fil rouge del dibattito innescatosi sull'argomento nel secolo scorso: dai richiami alla legislazione italiana ed internazionale in materia, ai primi pioneristici tentativi di dar vita a dei piani-pilota di risanamento paesaggistico, culminati in anni recenti nella messa a punto di convenzioni che chiariscono il quadro di riferimento almeno sotto il profilo teorico e giuridico. La riflessione si concluderà giungendo a considerare gli aspetti di traino economico svolto dal "bene" paesaggio, principale veicolo promozionale dell'industria turistica.
Nelle successive conferenze, il tema sarà affrontato secondo una prospettiva storica, in relazione alle perdite e alle ferite inferte allo straordinario patrimoio paesaggistico dell'Italia, quindi le attenzioni si sposteranno sulla contrapposizione tra esigenze conservative e istanze innovative che alimentano spesso le cronache e la polemiche in diverse regioni del Paese, infine dal generali si scenderà al particolare, analizzando la situazione locale e alcuni episodi recenti di "scempi" che hanno contribuito a impoverire ulteriormente il già troppe volte devastato paesaggio ternano.

Martedi 1 febbraio, ore 16,00
I beni ambientali e paesaggistici: definizioni, richiami legislativi e convenzioni internazionali

Martedi 15 febbraio, ore 16,00
Il paesaggio italiano. L'immagine storica e i problemi attuali

Martedi 1 marzo, ore 16,00
Paesaggi del futuro, evoluzione culturale o utopia sociale?

Martedi 15 marzo, ore 16,00
Dalla città al territorio: il caso irrisolto di Terni

INSIEME per imparare e condividere, INSIEME per non dimenticare, INSIEME per divertirsi !!!